Archivi Blog

Guide in Cammino al convegno nazionale di Montagnaterapia

SENTIERI DI BENESSERE..e CAMMINI PER TUTTI

Abbiamo pensato al Cammino con Francesco come un’esperienza, in quanto naturale e condotta in sicurezza da professionisti del settore, accessibile a chiunque. Questa è stato nella sua realizzazione grazie a molti entusiasti collaboratori, tra i quali lo straordinario gruppo di Montagnaterapia conosciuto nel Parco del Gran Paradiso (Valsavarenche) durante un convegno sul benessere in montagna.

Siamo felici di continuare la liaison con il gruppo di  Montagnaterapia di Rieti, con i quali, ad un mese dalla conclusione di Guide in Cammino, ci rivedremo al convegno nazionale della loro associazione.

Qui il programma del Convegno

Leggi il resto di questa voce

Annunci

Dentro il corpo della terra

LA GROTTA DELL’ARCANGELO

 Monte Sant Angelo

Questo slideshow richiede JavaScript.

E’ valsa la pena investire un po’ di tempo per immergerci con calma nel senso di questo luogo.

 Come in tutti i luoghi sacri, a qualunque religione appartengano, l’aria che si respira è densa di mistero e, per chi si lascia permeare dall’energia senza pregiudizi, è difficile non percepire in questo luogo un profondo contenuto mistico.

 Più che la struttura della chiesa sovrastante costruita dagli uomini a farne un luogo straordinario è la grotta stessa con le sue pareti irregolari, il calore umido avvolgente, l’odore penetrante di roccia madre e terra.

 In ogni luogo, sui muri, sulle pareti, sulle scale, migliaia di mani e piedi scalpellati in centinaia di anni dai pellegrini a ricordo del proprio viaggio.

 Il luogo è prodigioso e magico. Intorno quasi solo marketing.

 All’ingesso della grotta il Tau impresso da Francesco alla fine del suo pellegrinaggio è nascosto dietro un vetro protettivo senza alcuna indicazione. Alla fine di un lungo corridoio, ancora senza alcuna indicazione, uno straordinario eremo scavato nella roccia bianco-rosata del Gargano.

 L’aspetto mistico e religioso, come purtroppo spesso accade, è travolto dalla mercificazione del Tempio e del Santo.

 Peccato

Eccoci!

SPLENDIDO ARRIVO

San Giovanni Rotondo – Monte Sant Angelo

Ultima tappa di questo magnifico percorso. Per noi è sempre triste arrivare … vorremmo continuare, perché godiamo dei Cammini nel farli, non nel raggiungere la meta. Ma questa tappa, che abbiamo scelto di trovarci da soli per non fare l’asfalto che era programmato nella guida, ci ha regalato davvero un commiato senza pari!

Quattro pellegrini svizzeri, in viaggio a piedi da Roma, ci hanno regalato le tracce GPS dei sentieri CAI che portano da San Giovanni Rotondo a Monte Sant Angelo: un percorso tra i più belli fatti in tutto il Cammino! Tra boschi di querce e faggi, altopiani silenziosi e solitari dove abbiamo scambiato parole solo con qualche pastore, radure verdissime e campi terrazzati siamo arrivati a Monte Sant Angelo senza nemmeno accorgerci dei suoi 900 m di altitudine.

Leggi il resto di questa voce

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: